Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visita al nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze

Come sempre gli italiani vengono sorpresi dai propri concittadini. Sabato 25 aprile, la apprezzabile iniziativa di aprire alla popolazione il nuovo Palazzo di Giustizia in costruzione a Firenze ha colto di sorpresa gli organizzatori.
In un primo momento tutto sembrava a posto, poi l'afflusso delle persone interessate alla visita è aumentato sensibilmente e quindi due file. Siamo stati in attesa dello smaltimento delle prime 100 persone, poi si sono avvicinati al nostro gruppo e hanno cominciato a distribuire biglietti senza rispettare l'ordine di arrivo, chi si avvicinava alla signorina per primo gli veniva consegnato il biglietto, nel mugugno più generale e anche con qualche incazzatura.
L'Associazione Nazionale Carabinieri e la Protezione Civile del Comune di Firenze, presenti in modo massiccio e volontariamente a disposizione dell'organizzazione, non avevano indicazioni e non sapevano dare informazioni. Ad ogni modo siamo entrati e abbiamo fatto una bella visita guidata. Nel mio gruppo c'erano persone curiose, interessate per la struttura ed orgogliose dei grandi numeri di questo palazzo, altri ancora più interessati perchè prima o poi verranno a lavorare in questa grandissima struttura.
Aule ovali di Assise e di Appello, maxi aula, ristoranti, bar ecc... Tutta l'amministrazione della giustizia fiorentina si trasferirà in Viale Guidoni tranne l'Aula Bunker e il Tribunale dei Minori.

Il nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze, fu progettato dall'Architetto Leonardo Ricci e dalla consorte Architetto Maria Grazia dall'Erba e nasce quindi, dall'esigenza di riunificazione delle varie sedi degli uffici giudiziari sul territorio fiorentino. Si tratta del secondo più esteso Palazzo di Giustizia italiano dopo quello di Torino e interessa un'area di 3 ettari, con una superficie utile di circa 126.000 metri quadrati distribuita all'interno di 15 corpi di fabbrica, con un ingombro complessivo di 230 per 180 metri alla base, elevati per un'altezza massima fuori terra di 76 m; gli unici edifici fiorentini più alti resteranno la Cupola del Brunelleschi (114 metri) e la Torre di Arnolfo (95 metri). Sono stati trivellati 1250 pali per le fondamenta per una lunghezza totale di 29 km, sono stati scavati 250.000 metri cubi di terreno trasportati in altra sede, sono stati utilizzati 54.000 metri cubi di calcestruzzo e 5.465 tonnellate di acciaio per il cemento armato.
I piani interrati della cittadella giudiziaria sono destinati agli archivi, sopra i quali sono sistemate gran parte delle aule di dibattimento tranne due di assise e la maxi-aula, poste al piano rialzato, mentre gli ultimi piani accoglieranno le aree riservate ai magistrati e alle procure.
La guida dubitava dell'inizio dell'utilizzo del Palazzo di Giustizia per il 2011 così come dichiarato dai vari politici di turno.
A differenza delle prime impressioni da profano, la visita guidata ha aperto gli occhi sulla necessità di questa struttura per la città e che poi, una volta finito, sarà una grande infrastruttura.

Commenti

  1. Edificio e architettura molto più piacevoli visti dal dentro che dal fuori!

    RispondiElimina
  2. Oggi, 23 gennaio 2012 aperto il nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze, come opera di architettura sembra interessante, ma senza parcheggia, al momento. Produzione di energia per uso proprio????????? Fotovoltaico??? Produzione acqua calda???
    E' moderno o già vecchio??????????????

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari