martedì 27 aprile 2010

Radio CO.RA, radio fiorentina

La Commissione Radio dal gennaio al giugno del 1944 fu la vera informazione della Resistenza antifascista italiana.
Radio CO.RA, nome derivato dalle iniziali della denominazione, è sempre stata un'emittente clandestina, approntata e gestita dal Partito d'Azione fiorentino, che dal gennaio al giugno 1944 mantenne i contatti tra la Resistenza toscana e i comandi alleati operativi sull’Italia Centrale.
Fu un’iniziativa fondamentale che portò alla diffusione di informazioni sulle attività delle truppe tedesche a Firenze verso i comandi alleati e di coordinare gli aiuti necessari ai partigiani per l’azione di contrasto.
Era diventata un’attività di fondamentale importanza tanto che le truppe alleate la difesero con le armi il 2 giugno 1944 quando paracadutisti alleati scesero dal cielo per sostenere il lavoro di Radio Co.Ra.
L’iniziativa fu intrapresa da Carlo Ludovico Raggianti, politico, critico d’arte e da “Placido” al secolo Enrico Bocci, avvocato, partigiano e antifascista italiano ed un’altra ventina di collaboratori.
Prima e ultima sede dalla quale venivano trasmesse le notizie e le informazioni fu in uno stabile di Piazza d'Azeglio dove i tedeschi irruppero il 7 giugno 1944. Altre furono le sedi di trasmissione durante il periodo di attività, ma proprio in Piazza d’Azeglio Luigi Morandi durante l’azione dei tedeschi uccise un avversario.
Il risultato dell’invasione tedesca nella sede della radio portò all’arresto di numerosi collaboratori dei quali alcuni fucilati a Cercina, un paese delle colline fiorentine dove morirono nomi ormai noti alla cronaca partigiana come Italo Piccagli, Enrico Bocci, Anna Maria Enriques Agnoletti ed altri partigiani e soldati alleati.
Radio Co.Ra fu un fondamentale supporto alla lotta partigiana nella città di Firenze, ancora oggi il nome riecheggia ogni volta che la lotta partigiana diviene protagonista di animate conversazioni di piazza.

lunedì 26 aprile 2010

La congiura dei Pazzi

Domenica 26 aprile 1478, durante una messa nel Duomo di Firenze, scatta la trappola organizzata da alcuni membri della potente famiglia fiorentina dei Pazzi, per stroncare l'egemonia dei Medici sulla città: Giuliano de Medici cade ucciso dalle pugnalate, suo fratello Lorenzo deve lottare aspramente prima di rifugiarsi nella sacrestia. Sostenuti dal papa Sisto IV e da una fitta rete di alleanze, i Pazzi, una volta eliminati fisicamente i membri più in vista della famiglia Medici, contano di sollevare contro di loro la popolazione fiorentina. Ma la reazione popolare è favorevole ai Medici. In poche la maggior parte dei congiurati penzolano impiccati dalle finestre di Palazzo della Signoria.

domenica 18 aprile 2010

I Balconcini di SS Annunziata

La piazza: Prima piazza del Rinascimento, armoniosa creazione urbanistica di "spazio a misura d'uomo" iniziata ai primi del Quattrocento dal Brunelleschi con lo Spedale degli Innocenti e chiusa su tre lati con portici ad arco a tutto sesto. Una delle Piazze più frequentate dagli studenti della Facoltà di Architettura di Firenze per la perfezione della prospettiva e per i rilievi topografici.
Sotto i loggiati ad archi simmetrici e proporzionati, sorgono delle particolari abitazioni da cui spuntano fuori alcuni balconcini, con fiori e ferro battuto veramente particolari e curiosi.

giovedì 15 aprile 2010

Nasce oggi Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci nasce il 15 aprile 1452, il suo lavoro, inteso nel senso più generale e completo di tutte le sue opere e invenzioni, è una delle massime espressioni della cultura rinascimentale, sintesi della creatività artistica e della ricerca scientifica sperimentale. L'autore si formò a Firenze alla scuola del Verrocchio e nel clima della intellettualità medicea affinò la sua arte con un nuovo linguaggio pittorico ricco di luci, di ombre, di sfumature, del tutto nuovo rispetto alla grande pittura fiorentina del '300. Durante il soggiorno a Milano (1482-99) trovò un ambiente stimolante per i suoi interessi nel campo della conoscenza scientifica e della sue applicazioni. Anche molte opere pittoriche appar tengono a questo periodo: la "Vergine delle rocce", "Ritratto di nobildonna con l'ermellino", "L'ultima cena". Porterà con se in Francia "La Gioconda" iniziata a Firenze nel 1503. In Francia resterà fino alla morte dedicandosi oltre che alla pittura a importanti studi e progetti scientificio architettonici.

martedì 13 aprile 2010

Nasce oggi Caterina de Medici

Il 13 aprile del 1519 nasce Caterina de Medici, figlia di Lorenzo duca di Urbino. Sposata al secondogenito di Francesco I (re di Francia), il futuro Enrico II, non ebbe alcun peso politico durante il regno del marito e in quello di Francesco II, suo figlio primogenito. Alla morte di questi assunse la reggenza in nome del secondogenito (Carlo IX). Inizialmente favorevole a una politica di compromesso tra cattolici e ugonotti, emanò l'editto di Saint Germain, relativamente tollerante per i riformati, ma il fallimento delle riconciliazione e il massacro degli ugonotti a Vassy fu l'inizio della guerra di religione culminata nella strage della notte di San B artolomeo (1572). Il re Carlo IX muore nel 1574 e gli succede il fratello Enrico, figlio prediletto di Caterina, quest'ultima si adopera senza posa per la pacificazione dei francesi fino alla morte avvenuta a Bois nel 1589.

lunedì 12 aprile 2010

Mostra Fotografica “Viva Fiorenza”

S'inaugura il 15 aprile 2010, alle ore 18.00, nelle sala dei Gigli del Palagio di Parte Guelfa a Firenze, la mostra di Oriano Brunetti “Viva Fiorenza” - Mostra Fotografica sulle feste e tradizioni fiorentine. Fino al 5 maggio 2010.
La rassegna è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Firenze ed i “Bandierai degli Uffizi” sbandieratori ufficiali del Comune di Firenze e del Calcio Storico Fiorentino.
La mostra ripercorre, attraverso 36 selezionate immagini fotografiche la quasi totalità delle Feste e Tradizioni popolari che si svolgono nell’arco dell’anno a Firenze; dallo Scoppio del Carro nel giorno di Pasqua, alla Fiorita ricordando il Savonarola, al Trofeo Marzocco gara storica tra gruppi di sbandieratori e musici, al Calcio Storico Fiorentino e a Bacco Artigiano per l’offerta del vino alla Signoria fiorentina da parte del contado della Val di Sieve.
La mostra viene completata con alcuni dei più suggestivi scatti dell’autore su alcuni particolari artistici della città di Firenze.
Giovedì 15 aprile alle ore 18:00 l’inaugurazione verrà preceduta da un’esibizione dei Bandierai degli Uffizi nella piazzetta di Parte Guelfa di fronte all’ingresso della mostra.

Oriano Brunetti
Nato a Firenze il 25 luglio 1960, è da sempre appassionato di fotografia e nella stampa di opere in bianco e nero. Ha partecipato a numerosi concorsi fotografici ottenendo particolari gratificazioni e buoni giudizi sulle opere presentate. Alcune delle sue foto sono pubblicate sulla Rete Civica del Comune di Firenze.

venerdì 2 aprile 2010

Buona Pasqua a tutti i lettori...

E' l'occasione per augurare a tutti i tantissimi (incredibile) lettori di questo blog

BUONA PASQUA!!!

Vi aspetto Domenica prossima 4 aprile 2010 (Pasqua) dalle ore 8:45 nelle piazze del centro storico di Firenze per le manifestazioni dello Scoppio del Carro!!!
Trovate tutto il programma qui:

Programma Scoppio del Carro
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...