Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

il "Ratto delle Sabine"

Ieri mattina, in attesa di andare al lavoro, mi avvicina un turista in Piazza della Signoria chiedendo un'informazione (si vede che mi ha visto come un fiorentino, uno del posto) :- Mi fa vedere una foto di una statua chiedendomi dove si trovava, perchè lui non l'aveva trovata.
Era il "Ratto delle Sabine" del Giambologna. Di scatto mi giro verso la "Loggia dei Lanzi" e un sorriso mi sorge spontaneo, la statua marmorea non si vedeva perchè coperta da impalcature per restauro. Indico la situazione all'amico turista e entrambi sorridiamo e ci salutiamo.
In effetti la statua è originale, non una copia. Ha grossi problemi di conservazione, lo smog e l'afflusso turistico sono i principali fattori di deterioramento dell'opera.
E' un soggetto molto ammirato, è un capolavoro che attrae molti visitatori. La Loggia è sempre piena di turisti ed è unico anche come dimensioni, un blocco di marmo di Carrara unico, alto 4 metri e 10.
La statua rappresenta un giovane bello e fisicamente molto possente che stringe a forza una bella ragazza (figliola) nuda e fisicamente sfuggente, mentre il vecchio protettore viene buttato a terra e sottomesso.
Erano tempi di rapimenti, anche per matrimoni forzati.
Il restauro è necessario, già da diversi anni si monitorava l'opera ed adesso è arrivato il momento di prendere una decisione. Probabile che la statua debba essere messa al chiuso, speriamo ai Grandi Uffizi.

Commenti

Post più popolari