mercoledì 16 febbraio 2011

I Pazzi e la Riforma Protestante.

Fiumi di parole e conferenze, convegni, libri, incontri, cinema e cortometraggi hanno avuto nella Congiura dei Pazzi di Firenze un tema particolarmente importante.
Il Periodo storico è di quelli rilevanti, una Firenze in continua crescita, con un leader di particolare lungimiranza.
Focus Storia, la rivista di divulgazione storica di Mondadori, pubblica una interessante analogia o se vogliamo, un legame tra la ''Congiura dei Pazzi'' di Firenze del 1478 e la futura Riforma Protestante che si sviluppo' in Sassonia dal 1517.
Un giovane ricercatore tedesco Tobias Daniels cita un documento che getta una nuova luce sugli eventi che sconvolsero Firenze il 26 aprile 1478, con il tentativo di golpe (fallito) ai danni di Lorenzo il Magnifico ma che uccise il fratello Giuliano nella cattedrale di Santa Maria del Fiore di Firenze.
Il documento in questione - i cui dettagli verranno pubblicati prossimamente dalla rivista fiorentina ''Archivio Storico Italiano'' - e' la lettera di un mercante tedesco che si trovava a Firenze in quei giorni di 533 anni fa. Non una visione di parte dunque, bensi' una versione neutra dei fatti raccontati a un vescovo vicino ai duchi di Sassonia.
Non si finisce mai di imparare. Non si finisce mai di approfondire le singole questioni della nostra storia, l'interesse vivo dei nostri giovani storici, che si contrappone all'indifferenza della comunità politica per la ricerca storica delle proprie radici e tradizioni, porta a meditare sull'importanza di queste scoperte... Sono curioso di leggere il documento.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...