domenica 6 ottobre 2013

La Pietra dello Scandalo: trovarsi col "culo per terra"

In Piazza del Mercato Nuovo, proprio dove ancora oggi esiste un mercato turistico, al centro delle logge è posizionata una lastra con intarsi di marmo. Ha una forma circolare e con dei razzi di marmo verde. Raffigura molto probabilmente la ruota del "Carroccio" utilizzato per portare l'insegna bianca e rossa di Firenze e la Martinella, una campana che veniva suonata per l'adunanza delle milizie cittadine.
La pietra ha un forte valore simbolico. Sulla lastra veniva inflitta una punizione esemplare ai condannati. I falsari e i mercanti debitori del tempo venivano sbattuti violentemente su questa pietra col sedere messo a nudo. Questa "esecuzione" si svolgeva nei momenti di massimo affollamento con i conseguenti giochi di scherno della gente. Da questa punizione, che collochiamo nel periodo inoltrato del rinascimento (la Loggia è stata costruita nella metà del '500), ne sono derivati due detti: "trovarsi con il culo per terra" (senza un quattrino), oppure essere "sculato" (sfortunato).
Era assolutamente una pena che colpiva profondamente il senso di onore del condannato. La punizione avveniva quindi in un luogo simbolico.
La Piazza del Mercato Nuovo, era infatti uno dei luoghi simbolo a riguardo l'economia cittadina, le banche, l'usura e le monete, in particolare del Fiorino d'oro. Proprio nel palazzo adiacente, dove ora è marcato come Canto del Saggio, esisteva la Bottega nella quale venivano saggiate le monete per verificarne il reale valore.
Ecco perchè questa pietra è chiamata "Pietra dello Scandalo" oppure anche l'"Acculata".



3 commenti:

  1. Grande Filippo!! ma dove le andrai a scovare queste fantastiche curiosità! hai un fornitore per caso? Questa è una delle domande da trasferta di bandiere.... sperando che ne vengano! Un abbraccio, Nico.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...