Muore oggi Michelangelo Buonarroti

Il 18 febbraio 1564 muore a Roma il grandissimo pittore e scultore italiano Michelangelo Buonarroti.
Nato nel 1475 in provincia d'Arezzo, Michelangelo dimostra presto inclinazione per l'arte, e nostante l'opposizione della famiglia, entra nella scuola del Ghirlandaio a Firenze. Dal 1488 aderisce alla libera scuola di scultura e di copia dall'antico, voluta da Lorenzo de' Medici. Il mecenate fiorentino non tarda a notare il talento di Michelangelo e lo accoglie nel suo palazzo. E' qui che il giovane Buonarroti incontra illustri personaggi della cultura umanista quali Angelo Poliziano, Marsilio Ficino, Pico della Mirandola. Relizza le sue prime sculture per la corte medicea, ma è solo per il papato, che a partire dal 1498 Michelangelo produce i suoi capolavori.
La "Pietà", oggi in San Pietro è del 1499. Nel 1501 è a Firenze, dove scolpisce il "David". Nel 1504 il papa Giulio II lo chiama a Roma e nel 1508 gli affida la realizzazione della Cappella Sistina, il suo più celebre lavoro.
Michelangelo - che si sposta di continuo tra Roma, Firenze e Carrara, dove controlla personalmente il marmo per le sue opere - accantona tutto e si dedica alla cappella ininterrottamente fino al 1512. Fino al 1550 attende agli affreschi della Cappella Paolina in Vaticano e svolge lavori come architetto, da Palazzo Farnese alla risistemazione del Campidoglio, fino ai lavori imponenti per San Pietro, a capo della cui fabbrica lo vuole Papa Paolo III.
E' un grande "amico" mio.

Commenti