Firenze capitale mondiale delle cupole

Come potrei tralasciare questa notizia! Il simbolo stesso del mio blog e della Collana editoriale "Raccontiamo Firenze" è una cuopola!
Bella iniziativa di grande spessore culturale quella organizzata in questo congresso, non mancherò!
200 partecipanti, 28 Paesi, 5 continenti, 5 giorni di eventi e 3 mostre a tema. Dall’Iran agli Stati Uniti, le testimonianze sulle cupole da ogni angolo del mondo. Mercoledì 21 marzo concerto gratuito su musiche ‘dedicate’ alla cupola.
In terra o in muratura, di legno o d’acciaio, in calcestruzzo o in altri materiali, le cupole di tutto il mondo saranno presenti a Firenze per una settimana – dal 19 al 23 marzo 2012 - con il congresso internazionale “Domes in the World”, che vedrà a Firenze, città la cui cupola è un simbolo di eccellenza architettonica conosciuto in tutto il mondo, la partecipazione di architetti ed ingegneri, storici e antropologi, esperti e professionisti di restauro provenienti dai 5 continenti.
L’obiettivo dell’evento è creare un’occasione di incontro per organizzazioni internazionali, università, istituti ed esperti in cui scambiarsi conoscenze ed esperienze di ricerca interdisciplinare sul significato interculturale delle cupole, nel passato e nel presente.
Il congresso, ideato dalla Fondazione Romualdo Del Bianco®-Life Beyond Tourism® nell'ambito delle proprie attività per favorire il dialogo tra culture e promosso sia dalla medesima Fondazione che dal Dipartimento di Architettura, Disegno, Storia e Progetto dell’Università di Firenze e dal Collegio degli Ingegneri della Toscana, ha ricevuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, oltre a molti prestigiosi patrocini (tra i quali UNESCO, alcuni Ministeri, istituzioni di ricerca), e vede la collaborazione istituzionale della Provincia di Firenze, del Comune di Firenze, dell’OPA - Opera di Santa Maria del Fiore e del Centro UNESCO di Firenze.
I principali argomenti di discussione saranno la documentazione e la ricerca storica su tipologia, tecnologia e sistemi di costruzione, la conservazione e la pratica di restauro nonché di consolidamento strutturale e quindi il valore simbolico per le società, paesaggi urbani e contesti filosofici, il valore economico e la continuità delle coperture a cupola nell’architettura moderna. Un contesto, quindi, internazionale ed interculturale che avrà come punto di partenza le cupole non solo dal punto di vista architettonico come espressione di ingegno tecnico ed artistico, ma tutto ciò che esse attraverso i secoli hanno rappresentato, e che tuttora rappresentano, a livello simbolico di identità sociale e culturale.
All’Auditorium al Duomo (Via de’ Cerretani 54r) sono attesi circa 200 partecipanti provenienti da 28 paesi di 5 continenti e, sempre nell'ottica di favorire il dialogo fra culture; è prevista la traduzione simultanea in inglese, italiano e russo.
La cerimonia di inaugurazione avrà luogo presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Firenze il 19 Marzo alle ore 15.00.
Nell'ambito del congresso sono previste - presso varie sedi nel centro storico fiorentino - tre mostre a tema, dedicate alle cupole in terra della Siria, alla Cupola del Brunelleschi di Santa Maria del Fiore ed alle più belle cupole del mondo, oltre ad un concerto ad accesso gratuito in Cattedrale di Santa Maria del Fiore, la sera del 21 Marzo, direttamente sotto il celebre Cupolone.
Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.domesintheworld.com

Commenti

Post più popolari