La Giostra dell'Orso 2016 si farà!



Le “giostre storiche” della nostra Toscana hanno un valore di grande rilevanza per la comunità territoriale che, direttamente e di riflesso, interessa ogni ambito socio-economico della nazione.
La Giostra dell'Orso ha origini antiche. In Toscana abbiamo numerose manifestazioni di identità storica che utilizzano cavalli per rievocare giochi di tempi ormai trascorsi. Intorno a questi eventi gravitano numerosi cittadini volenterosi i quali, attraverso la passione e l'impegno vogliono rappresentare la gloriosa storia del proprio borgo, paese o città. Inoltre è indubbio che queste attività mettano in moto una consistente branca di economia territoriale, con una conseguente attività turistica legata all'evento e un'importante attività culturale connessa fortemente alla storia della città.
Tutto ciò che viene realizzato in questo ambito è fortemente necessario per alimentare l'attività culturale di ognuno di noi e per non perdere la memoria e la storia, sia questa di piccoli luoghi o di una grande città. Occorre prendere consapevolezza del fatto che le manifestazioni storiche sono un patrimonio dell'Italia.
A Pistoia è stato indetto un referendum cittadino per conoscere il parere della popolazione sulla realizzazione della Giostra dell'Orso dopo gli incidenti ai cavalli degli scorsi anni. Non era necessario a mio parere scegliere se la manifestazione storica si facesse o meno, e sono molto contento che nel referendum popolare abbiano vinto i favorevoli con 2601 voti, pari al 64,51%.
Chiudere questa, come altre manifestazioni della tradizione popolare, sarebbe come chiudere un museo. Al contrario è necessario analizzare bene e approfondire come si organizzano gli eventi storici di questo genere e lavorare su ogni aspetto tecnico che deve fare la differenza dalle regole attuali, per portare i rischi il più possibile vicino allo zero.

Copyright © Filippo Giovannelli - Riproduzione riservata
 

Commenti

Post più popolari