San Pietro Martire e il Diavolo

San Pietro Martire trovatosi in predicazione nel centro di Firenze fu interrotto da un grande cavallo nero imbizzarrito che cercava di disperdere la folla radunatasi intorno al predicatore.
Fu immediatamente associato all’intervento di satana e il predicatore con un gesto sacro, il segno della croce, lo immobilizzò.
Svanito nel nulla, qualche secolo più tardi, un certo Bernardo Vecchietti fece costruire un portabandiera da collocare proprio nel punto in cui avvenne l’episodio e lo fece costruire dal Giambologna proprio a forma di diavoletto. E’ un bronzo molto particolare che si può vedere nell’angolo tra Via de’ Vecchietti e Via Strozzi.

Commenti

Post più popolari