Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il Gioco del Calcio Fiorentino, l'anno del rilancio!

E’ arrivato il momento della tradizione popolare più amata dai fiorentini. Nei prossimi giorni si giocherà il Torneo di San Giovanni del Calcio fiorentino. E’ l’anno della rinascita, è l’anno della svolta.
Si rievoca un momento particolare della storia fiorentina del rinascimento. Il 17 febbraio 1530 la Piazza di Santa Croce a Firenze divenne teatro di una delle più importanti sfide lanciate dalla Repubblica fiorentina all’imperatore Carlo V, quando la popolazione assediata da molti mesi dalle truppe imperiali, si cimentò in una partita di Calcio, dando l’impressione di non considerare l’esercito dell’Impero degno di attenzione.
La rievocazione storica di quella giornata si celebra ogni anno a Firenze il 24 giugno, San Giovanni Patrono della città.
Il Calcio fiorentino, è un “giuoco” che risale nelle sue primordiali movenze a molti secoli fa. I Greci praticavano un gioco chiamato Sferomachìa, successivamente integrato nella tradizione romana con il nome di Harpastum, giocato dai legionari nel periodo della fondazione di “Fiorenza” intorno al 59 a.C.
In quel periodo storico, le partite venivano giocate da due squadre, su terreni sabbiosi con regole ridotte al minimo o addirittura assenti. Unico obiettivo far passare, con ogni mezzo, la “Palla a Vento” oltre la linea degli avversari per segnare un punto, la “Caccia”, a favore della propria parte.
Nella seconda metà del XV secolo il Calcio si era diffuso moltissimo nella popolazione, veniva praticato in ogni luogo della città. Era talmente popolare che nel Gennaio del 1490, trovandosi l’Arno completamente ghiacciato, fu su di esso delimitato un campo e giocato alcune partite.
Una successiva riorganizzazione del gioco, durante il dominio della dinastia medicea, portò i fiorentini a cimentarsi in vere e proprie sfide. I giocatori (calcianti) protagonisti di un gioco maschio e talvolta dimostrativo di forza e virilità, vantavano nelle loro compagini nomi altisonanti di nobili, illustri personaggi della vita pubblica cittadina e delle casate più importanti di Firenze. Le partite venivano organizzate solitamente nel periodo del Carnevale.
Oggi, i Quartieri di Firenze si sfidano ogni anno in Piazza Santa Croce, i "Bianchi" di Santo Spirito, gli "Azzurri" di Santa Croce, i "Rossi" di Santa Maria Novella e i "Verdi" di San Giovanni diventano i protagonisti di dure ed esaltanti sfide. Il premio in palio, una vitella bianca di razza Chianina.
Anche tutta la parata del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, composta per l’occasione da 530 figuranti, vestiti di rigorosi costumi militari di epoca rinascimentale, fa riferimento allo stesso periodo storico, rievocando le gesta e le Armi della Repubblica, quando Firenze era governata dal popolo. E’ una vera e propria tradizione, molto radicata nel tessuto sociale cittadino.
Si deve a Firenze ed al suo antico Calcio l’origine di alcuni sport che ad oggi sono tra i più famosi nel mondo. Il Calcio, il Football, il Rugby, traggono origine o spunto da questo storico e primordiale “giocare con la palla”.
Una particolare menzione va al Torneo che verrà disputato quest’anno. Le partite verranno giocate il 18, 19 e 24 giugno 2011 a Firenze in Piazza Santa Croce in una cornice suggestiva ed emozionante.
Il programma prevede per tutte le tre giornate:
- Partenza del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina da Piazza Santa Maria Novella alle ore 16:00;
- Arrivo previsto in Piazza Santa Croce alle ore 17:00 circa;
- Esibizione dei Bandierai degli Uffizi e schieramento del Corteo ;
- Saluto alla Voce e la "Grida" al Magnifico Messere.
- Partita della durata di 50 minuti;
- Inno alla Vittoria;
- Rischieramento del Corteo e saluto alle autorità.
BUON DIVERTIMENTO!
Biglietti su: www.boxol.it
----------

Commenti

Post più popolari