I prigionieri Pisani del luglio 1364

Nella guerra che Firenze intraprese contro Pisa del luglio 1364, furono fatti svariate centinaia di prigionieri, sia nobili che popolani.
I nobili si sa, hanno sempre un trattamento di riguardo in certe situazioni e arrivarono a Firenze a cavallo.
Ai prigionieri popolani al contrario furono infierite ogni sorta di umiliazioni possibili che solo i fiorentini sapevano e saprebbero fare.
Fu organizzata l'entrata dei prigionieri per Porta San Frediano, legati in fila insieme ai materiali residui della guerra.
Ad ogniuno fu fatta pagare una gabella di 18 soldi.
Le strade erano piene di gente e alle finestre dei palazzi ogni sorta di ingiuria veniva loro inferta.
Una lunga marcia fino a Piazza San Giovanni dove, in fila indiana, fu fatto baciare loro il didietro del "Marzocco". Poi tutti in prigione e a lavorare.
Fecero costruire loro un loggiato chiamato "Tetto o Tettoia de' Pisani" che era appoggiato alla chiesa di Santa Cecilia che successivamente fu abbattuta nel XVIII secolo.
E' vero, i fiorentini un cambiano mai!

Commenti

  1. Questo articolo mi risolleva il morale, grazie di cuore a te che l'hai scritto e a Firenze che Regna!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari