mercoledì 7 gennaio 2009

La "Ribollita"... se non ora quando?

Ed eccoci a uno dei piatti più conosciuti della cucina fiorentina, quelli che quando si dice di mangiare a Firenze, si esclama: "Ribollita e bistecca"!!
La ribollita proviene dalla minestra di pane, un piatto semplice, ma gustosissimo.
La base di pane toscano senza sale è fondamentale, il cavolo nero col le sue belle foglie larghe, costolute e di quel verde scurrissimo lucido, il fagiolo bianco, a volte usato anche lo "zolfino" del Valdarno (ma non necessariamente) sono gli ingredienti fondamentali della primordiale minestra che successivamente alla loro cottura e fatti riposare (come gli avanzi di una volta) vengono ribolliti il giorno dopo.
In passato il fatto di ribollire gli avanzi aveva una buona logica del riciclo e del risparmio di danaro e di tempo, adesso è un prelibatissimo piatto della cucina tradizionale fiorentina.

Piatto povero quindi, la Ribollita e' una tipica ricetta fiorentina, molto ricercata dai turisti ma anche dagli stessi fiorentini che in casa non hanno più le nonne che la sanno cucinare.

Ecco a voi:
- pane toscano di qualche giorno
- fagioli bianchi lessati
- cavolo nero, cavolo verza, bietola
- patate
- carote
- porro, cipolla
- passata di pomodoro
- olio extravergine di oliva
- spezie della pineta
- pepe

Si prepara così:

Soffritto (olio extravergine di oliva mi raccomando), lessate i fagioli e passateli una parte per crearne una purea.
Al soffritto aggiungere un po' di passata di pomodoro, quando le cipolle hanno preso un pochino aggiungere le verdure cavolaie e poi le altre che avete scelto di aggiungere. (ah, la pentola deve essere capiente, non usate una padella).
Fatela stufare e bollire per un'oretta fino a che non diventa una bella densa minestra.
Poi dopo aver messo il pane a fette in una zuppiera capiente, versate alternando minestra, fagioli
olio e componete la bella zuppa.
Fatela raffreddare e quando volete mangiare (è buonissima anche fresca) prendetene la giusta quantità e ribollitela bene con un po' di brodino ed è fatta!!


2 commenti:

  1. Mi domandavo se oltre che proporle le... sperimenti anche! :-)
    Ciao e buon proseguimento.
    Antonietta

    RispondiElimina
  2. :-))
    Antonietta...di solito le mangio...eh eh eh

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...