Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

MYSTERIUM CRUCIS – IL MISTERO DELLA CROCE, un'idea bellissima!

Un'idea, quella di Sergio Risaliti per Florens 2012, che supera ogni pensiero. A Firenze  la croce ha simbolicamente rappresentato il percorso religioso della popolazione fiorentina degli ultimi 15 secoli. Gli artisti che la Firenze del Rinascimento ha allevato ed incoraggiato, hanno lasciato opere d'arte meravigliose, che già singolarmente emanano senzazioni indescrivibili. 
Oggi Firenze inaugura la Biennale Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali. Con il  Mysterium Crucis i crocifissi lignei di Donatello e Filippo Brunelleschi, insieme a quello scolpito dal giovane Michelangelo Buonarroti per Santo Spirito, sono stati esposti nel Battistero di San Giovanni, in una ostensione, come per approfondire il senso sacro dell'esposizione di queste grandi opere.
I tre crocifissi furono scolpiti dai loro autori, anche se non ci sono state ancora certezze sulle attribuzioni, a grandezza naturale e considerando il Cristo rappresentato nel mosaico del Battistero di San Giovanni ecco che emerge il profondo legame che le quattro opere d'arte hanno per la città di Firenze e per il mondo intero.
Un'esposizione in contemporanea di questi capolavori non può passare inosservata. L'importanza esaltante e nello stesso tempo emozionante per chi oggi ha assistito alla cerimonia religiosa officiata dal Cardinale Betori, ha reso ancora più importante l'evento.
Non può certamente sfuggire che l'occasione è una di quelle uniche ed imperdibili. Tutti dovrebbero prendere al volo l'occasione per fare un passaggio al Battistero; ma come è già successo in altre occasioni, molto spesso non si da il giusto valore agli eventi. 
I crocifissi hanno la propria sede istituzionale all'interno delle Basiliche più importanti di Firenze. Il crocifisso di Donatello è esposto nella Basilica di Santa Croce, quello del Brunelleschi nella Basilica di Santa Maria Novella, quello di Michelangelo nella Basilica di Santo Spirito...e oggi...tutti e tre sono esposti, insieme, nel Battistero di San Giovanni.
Non notate qualcosa di meravigliosamente coerente?
Certamente non vi sarà sfuggito il parallelismo con i quattro storici quartieri della città, rappresentati dalle loro Basiliche.
Un parallelismo che non può sfuggire, in particolare, agli amanti delle Tradizioni Popolari fiorentine e della storia di Firenze. I quattro quartieri della città e del Calcio Storico Fiorentino sono oggi magnificamente rappresentati dalle splendide sculture del Cristo crocifisso e poi risorto.
Il consiglio è quello di vivere appieno questa edizione di Florens 2012 e un'altro consiglio è quello di essere sempre pronti ed informati sulla qualità e sulle opportunità che la città offre, senza mai farsi perdere le occasioni più importanti.
Buona settimana...immersi nella più alta kermesse della cultura fiorentina.


Commenti

Post più popolari