Baccio Valori e il Principe d'Orange

Il 24 ottobre 1529, sulle colline di Arcetri il principe d'Orange era in procinto di shierare più di 20.000 uomini tra spagnoli, tedeschi, italiani con cavalli e armi, per proseguire con il previsto "assedio di Firenze". Il numero dei soldati non era ancora adeguato e le operazioni militari erano ancora in corso.
Baccio Valori, fiorentino ed in quel caso passato dalla parte degli assedianti e contro il governo attuale della città comunicava al principe, sul campo dell'assedio, luoghi e situazioni della Firenze entro le mura per agevolare l'operazione militare del francese.
Ma il principe, con sorpresa dei "fuoriusciti", esclamo':- " Oh se fossi nato là dentro, io la difenderei"
Baccio si senti rimproverato di tradimento e pur con motivazioni di liberazione e scampo dalla tirannia fiorentina non convinse il principe che confermo:- "Io la difenderei da chiunque movesse armato contro di lei".

Commenti

Post più popolari