Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Quando Vasari dipinse l'Assedio

Nella sala di Clemente VII in Palazzo Vecchio a Firenze, Giovanni Stradano e aiuti, che facevano parte del gruppo di artisti diretti dal Vasari, affrescò la città assediata dagli eserciti stranieri del 1530.
Il punto di vista per il disegno preliminare, che riproduce tutta la città si trovava in Pian de' Giullari. Tracciando una linea immaginaria verticalmente alla cupola del duomo, ed addentrando lo sguardo sullo sfondo si nota una Torre, è quella del Gallo. Si dice che non ci fosse stato luogo migliore da cui rappresentare Firenze inglobando nella visuale gli accampamenti assedianti.
Silla Torre del Gallo si stagliava una grande bandiera accanto ad un Gallo in ferro battuto, stemma della famiglia Galli.
La bandiera segnala la presenza al castello di Pier Maria de' Rossi, conte di San Secondo che insieme ad altri nobili interrogava indovini e maghi per conoscere anticipatamente il risultato della tentata invasione.

Commenti

  1. L'assedio di Firenze non è stato dipinto dal Vasari, ma da Giovanni Stradano. Si tratta del pittore fiammingo Jan van der Straet, che collaborò, insieme a molti altri, ad affrescare i quartieri di palazzo vecchio durante la ristrutturazione vasariana voluta da Cosimo I. Famosi anche i suoi affreschi nella sala della Gualdrada (appartamenti di Eleonora di Toledo: si tratta di 8 vedute di piazze fiorentine. Giovanni Stradano era anche un famoso disegnatore di cartoni per arazzi, di cui Palazzo Vecchio era decorato, e che oggi si trovano in gran parte a Roma, al Quirinale.

    RispondiElimina
  2. Certamente, grazie Cinzia per la preziosa precisazione...

    RispondiElimina
  3. Ciao a tutti,

    Nella "Guida a Palazzo Vecchio" dice che il disegno è stato fatto da Vasari, ma l'affresco è dal suo colaboratore Giovanni Stradano.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari