Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

integro il post sulla "Finocchiona"

Ho letto negli ultimi tempi alcune teorie sul fatto che la "finocchiona" della quale avevo parlato qualche mese fa nel post "La Finocchiona" e le sue origini, che il modo e la maniera di confezionare e condire questo salume provenga dalla terra del Chianti. Precisamente tra Greve e l'Impruneta.
La curiosità non cambia la sostanza del buonissimo prodotto della Toscana tutta ed in particolare si può precisare che la tipica variante fiorentina di cui avevamo parlato, la "Sbriciolona", ha una particolare lavorazione da parte del maestro "Norcino", quella cioè di essere lavorata completamente a mano e tagliata con il coltello, pezzetto per pezzetto, modo in cui all'interno l'insaccato non rimane completamente compatto, ma si sbriciola all'affettatura.
La leggenda delle spezie che "confondevano" gli acquirenti di vino di scarsa qualità ha sicuramente un fondamento che ritrova nella Finocchiona una parte fondamentale, che rende oltremodo credibile il termine "Infinocchiare" che ha un doppio significato: il primo condire con semi di finocchio, il secondo interessante per noi, imbrogliare, raggirare.

Commenti

  1. mi immagino la moglie che quando arriva il marito a casa con un acquisto di un qualcosa di 'novo' lei e la gli dice :" bravo! e tu ti se' fatto infinocchia' anche 'sta volta, bischero!"

    RispondiElimina
  2. Bischero la "glielo" dice di sicuro!

    RispondiElimina
  3. Veronica dal Valdarno22 ottobre 2008 20:52

    bona la finocchionaaaaaaaaaaa!!!
    e la briciolona?? mmmmmmm :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari