Guelfi e Ghibellini

Il periodo di pace che seguì l'installazione del governo sotto un podestà non durò a lungo. Il 1216 segna l'inizio degli scontri che afflissero la società fiorentina per l'intero secolo, dividendo i cittadini fra Guelfi e Ghibellini. Addirittura all'interno delle stesse fazioni si duellava tra di se, all'interno dei Guelfi c'erano i bianchi e i neri, insomma confusione.
Storie di tanti anni fa che ancora vengono portate ad esempio per parlare di confronti e dispute in tutta Italia.
In principio, il simbolo di Firenze era un giglio bianco, come del resto è il colore originale dell'Iris che viene rapprensentato e che per rendere più visibile veniva inserito in drappeggi di color rosso e porpora. Quindi giglio bianco su sfondo rosso. Quando iniziarono i primi contrasti tra la parte Guelfa e quella Ghibellina, furono proprio questi ultimi a trattenere il simbolo originale e l'altra parte, quella Guelfa, inverti i colori per differenziarsi definitivamente. Alla definitiva vittoria della parte Guelfa sui Ghibellini, lo stemma che è stato da allora adottato è sempre lo stesso, quello della parte Guelfa, quello che è ancora adottato oggi dal Comune di Firenze. Giglio rosso su sfondo bianco!
Foto: Stemma della Provincia di Firenze ripartito con metà Giglio Guelfo e metà Giglio Ghibellino

Commenti

  1. Ok, bellissima la parte araldica...ok

    RispondiElimina
  2. Ciao, il cognome del mio trisnonno e Donati, e lui e nato a Vinci, Firenze, ma io non podede continuare la ricerca di ancestri.
    Informazione a damianibarra341@hotmail.com

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari