lunedì 5 maggio 2008

Dino Compagni primo storico fiorentino...

E' nato a Firenze intorno al 1246-1247, si chiamava in realtà Aldobrandino o Ildebrandino. Stabilitosi professionalmente come mercante, si iscrisse all’Arte di Por Santa Maria, che riuniva i produttori e i commercianti di panni di seta, ne fu anche, più volte, console.
Ricoprì importanti incarichi politici e divenne anche gonfaloniere di giustizia nel 1293. Sembra che la sua ascesa politica fu esclusivamente di merito, senza nessun aiuto da parte della famiglia. Non fu molto fortunato in questo campo, sostenitore e sostenuto da Giano della Bella fu, dopo la sconfitta del condottiero, alla fine della sua carriera. Era guelfo di parte bianca come Dante, riuscì ad evitare l’esilio dalla città, ma venne costretto a ritirarsi a vita privata. Qui iniziò a scrivere le sue opere che hanno portato ad oggi la cronaca dei tempi.
Morì il 26 febbraio 1324 ed un’epigrafe, collocata nella seconda metà del XVIII secolo nella chiesa di Santa Trinita in cui fu sepolto, ne celebra il ricordo.
Le sue opere più importanti sono:
- Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi.
- L'intelligenza: poemetto anonimo del secolo 13.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...