E' nato il Vocabolario!!!


Incredibile, abbiamo il nostro vocabolario!
Un ottimo lavoro, lo leggerò con cura e minuziosa attenzione e sicuramente ne ricercherò le curiosità linguistiche più importanti per renderle protagoniste del mio blog.
Grazie agli autori ed ai puntualissimi divulgatori.
Scaricatelo in .pdf da qui: Vohabolario fiorentino

Commenti

  1. E' una spettacolo!! complimenti ancora a gli autori. Bellissimi anche i modi di dire. Mi fa schiantare dai ridere. Va tenuto nella libreria di casa... ti risolve le serate.

    RispondiElimina
  2. a dir poco BELLISSIMO!! grandissimi ragazzi complimenti...:-)

    RispondiElimina
  3. COmplimenti davvero, è fatto bene, completo, divertentissimo.
    Mi permetto di fare una piccola segnalazione: manca il termine "sgranare", nel senso di mangiare.

    RispondiElimina
  4. Buon pomeriggio a tutti!
    Mi chiamo Stefano Rosi Galli, e ono uno degli autori del Vohabolario. Grazie tantissime per i complimenti! Ricevilli dai toscani valgono 1000 volte di più. E questo lo diho anche a nome degli altri autori.
    Grazie anche per il suggerimento: "Sgranare" la mettiamo nella prossima edizione che stiamo già preparando pe' i' 2009. Abbiamo già raccolto un'altra settantina di entrate e vi invito gentilmente a collaborare con noi mandandoci tutte le parole e modi di dire che vi vengono in mente a quest'indirizzo: vohabolario@yahoo.es

    Mettete anche i' vostro nome, se vu volete, così poi si fa l'elenco di tutti quelli che hanno partecipato.

    Un bacione a tutti e grazie per la collaborazione e i' meraviglioso sostegno!

    Quelli di Voha

    RispondiElimina
  5. Complimenti e grazie! Dimolto ma dimolto (questo manca) interessante la regola della gorgia che unn'ero mai riuscit' a spiegare.
    Una segnalazione: Sollucchero (andare in) sensazione di colui che gode dimolto di una situazione. La lettura di' Vohabolario m'ha mandat' in sollucchero.
    Una horrezione: Buhaiolo è termine più antico di quanto il Vohaboalrio riferisca. Buhaioli (che unn'era un'offesa) erano holoro he pe' mestiere cavavano sabbia e ghiaia da i' fondo dell'Arno. E "buhaioli c'è le paste" era i' grido delle donne he, dalla sponda dì' fiume li rihiamavano a i' pasto.
    Magari, se mi vien' in mente qualcos'altro, ve la segnalo.
    Grazie ancora,
    Marco

    RispondiElimina
  6. Bravissimi ragazzi... e ci volea proprio un vohabolarino hosì!!!
    Però vu vi siehe scordahi di mette du' paroline proprio belline, che io home mamma gl'uso spesso co' i mi' figliolo che s'inzozza sempre i vestihi: pillacchera e frittella (macchia)
    Continuahe hosì

    RispondiElimina
  7. Comprimenti pe'davvero!! Un' lo conosceo ma gliè dimorto ganzo i'vvostro vohabolario. Mi garberebbe vu' segnassi anche "Ignoranza di Borgunto" (Fiesole), ma no intesa come i'non sapè le cose, ma come modo di comportassi pigliando sempre pe' fondelli quegl'attri (a vorte anche con un po' di cattiveria di troppo)

    RispondiElimina
  8. Segnalerei....."C'ho una macchina la bee più d'un muratore ai'ssole" e anche "Gl'andeano parean'unti"
    Ancora comprimenti!!!!

    RispondiElimina
  9. necessita di verificare:)

    RispondiElimina

Posta un commento